Chi siamo

Dire CRG significa riassumere in tre lettere la storia del karting internazionale degli ultimi 30 anni. L’azienda nasce a Lonato, vicino a Brescia, nel nord dell’Italia, nel 1986 per volere di Giancarlo Tinini, Carlo e Roberto Vanaria. I tre, con le iniziali dei loro nomi, danno vita a una sigla che sarà destinata a segnare in maniera indelebile il grande libro della storia del karting. Ma andiamo con ordine. Siamo negli anni Settanta e i tre futuri soci animano l’azienda fondata da Calogero Vanaria, uno dei padri di questo sport: la Kalì-Kart. Ai tempi il karting è uno sport in forte espansione e continua evoluzione e vive esattamente quel momento di trasformazione che lo porterà a passare da divertimento per pochi appassionati a sport vero e proprio. E con lei si evolvono le aziende che i kart li costruiscono, passando da officine che progettano e costruiscono kart su misura per i propri clienti a vere e proprie aziende con una linea prodotti articolata.

È in questo contesto che nasce la CRG. L’azienda cresce in maniera verticale su tutti i fronti: quello produttivo, quello delle corse e anche quello commerciale.

I tre settori dell’azienda collaborano costantemente e a stretto contatto. Le soluzioni tecniche e i prodotti sviluppati in gara grazie alle incredibili vittorie raccolte dal CRG Racing Team nelle competizioni più importanti e blasonate del mondo, diventano prodotto di serie da distribuire a tutti gli appassionati di karting attraverso l’oramai capillare rete vendita avviata nei cinque continenti.

L’evoluzione è incessante e nel 2003 Giancarlo Tinini, uomo al comando dell’azienda e socio unico, riorganizza le diverse attività sbocciate nel corso degli anni (tra le quali quella della Maxter, azienda deputata alla realizzazione di motori specifici per il kart), e crea il Tinini Group, holding capogruppo che controlla e coordina Maxter S.r.l. e CRG S.p.A.

I business delle due società crescono di continuo e richiedono una nuova sede. Così nel 2009 nasce la nuova e avveniristica sede a pochi passi da quella storica. La struttura è in realtà un vero e proprio polo industriale capace di portare avanti la progettazione, la realizzazione e lo sviluppo dei telai CRG (sia per quanto riguarda il mercato Racing sia per quel che concerne il settore Rental) e dei motori Maxter.